Impianti solari a circolazione naturale e forzata

Gli impianti solari termici non sono tutti uguali. La tecnologia del solare termico prevede almeno tre tipi principali di impianti diversi:

– a circolazione naturale

– a circolazione forzata

– a svuotamento.

Impianti solari a circolazione naturale

Gli impianti solari termici a circolazione naturale sono costituiti a uno o più collettori (pannelli) solari, un bollitore che generalmente è posto sopra il collettore, un circuito idraulico che collega bollitore e collettore, un sistema di fissaggio.

Si tratta di un tipo di impianti che ha come fluido l’acqua stessa; l’acqua si riscalda e sale nel serbatoio di accumulo; da qui poi potrà essere distribuita alle utenze domestica, ai sanitari o per il riscaldamento degli ambienti. L’impianto a circolazione naturale è un impianto semplice, ma ha una percentuale abbastanza alta di dispersione termica.

sistema a circolaizione forzataImpianti solari a circolazione forzata

L’impianto solare termico a circolazione forzata è un circuito formato dal collettore solare (o pannello), da una serpentina che si trova all’interno del boiler e da tubi di raccordo tra i componenti. In questo caso il fluido utilizzato non è acqua, ma di solito si tratta di glicole propilenico.

La pompa (o circolatore) è gestita da una centralina elettrica, che funziona solo nel momento in cui il fluido ha raggiunto una temperatura adatta a cedere il calore immagazzinato, e permette appunto questo passaggio del calore all’acqua contenuta nel bollitore.

Si tratta di un impianto piuttosto complesso che prevede altro componenti aggiuntivi, tra cui il controllo temperatura e il vaso di espansione. Prevede, come già detto, un consumo di energia elettrica ma è poco soggetto agli agenti atmosferici e alla dispersione termica in orari e momenti in cui la radiazione solare è minore o assente.

Impianti solari a svuotamento

Gli impianti solari termici a svuotamento hanno un sistema di funzionamento molto simile agli impianti a circolazione forzata. La differenza sostanziale è che l’impianto in questo caso viene riempito e il calore e l’acqua vengono usati quando sono necessari o quando è possibile utilizzarli.

È necessario per gli impianti a svuotamento che ci sia una leggera pendenza tra il pannello o collettore e il serbatoio di raccolta. Quando l’impianto raggiunge la temperatura desiderata, si svuota. Nel caso in cui non ci sia sole l’impianto non si riempie.

 

 



Desideri ricevere maggiori informazioni sul solare termico?

Hai un’azienda che si occupa di solare termico e desideri trovare più clienti? Clicca qui

Gli impianti solari termici non sono tutti uguali. La tecnologia del solare termico prevede almeno tre tipi principali di impianti diversi: - a circolazione naturale - a circolazione forzata - a svuotamento. Impianti solari a circolazione naturale Gli impianti solari termici a circolazione naturale sono costituiti a uno o più collettori (pannelli) solari,…

Valutazione dell'articolo

Utilità - 100%
Pertinenza - 66%
Chiarezza - 100%

89%

Buono

Un buon articolo su circolazione naturale o forzata

Valutazione utente: Sei il primo!
Richiedi fino a 5 preventivi gratuiti

Categorie: Tutto sui pannelli solari

Lascia una risposta

Your email address will not be published.