Solar cooling o raffrescamento solare: una guida pratica

I pannelli solari sono conosciuti soprattutto per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Le applicazioni della tecnologia del solare termico però sono molte di più. Tra queste c’è anche il solar cooling, anche detto raffrescamento solare.

Si tratta di un sistema parecchio innovativo che permette la possibilità di raffreddare gli ambienti attraverso l’impianto di condizionamento che però è prodotto dai pannelli o collettori solari termici. Quindi i condizionatori sono alimentati da acqua calda invece che da energia elettrica.

In pratica c’è un abbinamento tra collettori solari termici e l’assorbitore (macchina frigorifera) che produce freddo. I pannelli assorbono energia dalla radiazione solare trasformandola in acqua calda; poi l’acqua attraversa la macchina frigorifera che la raffredda e va a rinfrescare gli ambienti.

Il solar cooling sfrutta un ciclo ad assorbimento. L’energia solare è in grado di coprire fino al 98% del fabbisogno energetico del condizionatore, quindi la percentuale di energia elettrica che va utilizzata è bassissima. Ciò si traduce in risparmio economico e in tutela ambientale.

C’è da mettere in evidenza un grande vantaggio di questo sistema: il raffrescamento solare permette la contemporaneità tra la radiazione solare e la necessità di raffreddamento. In pratica si sfrutta l’energia appena prodotta: la massima disponibilità di raggi solari corrisponde ai momenti di maggior richiesta di refrigerazione.

E questo è importantissimo per le politiche energetiche dell’Italia e dell’Unione europea. Perché nei giorni in cui si registrano gli alte temperature chi ha un impianto di solar cooling potrà utilizzare questa tecnologia risparmiando, evitando che i picchi di domanda elettrica (pensiamo a milioni di condizionatori accesi contemporaneamente) raggiungano livelli tali da causare black-out alla rete e riducendo le emissioni di anidride carbonica.

In Italia il solar cooling potrebbe essere molto sfruttato, viste le estati molto calde e la grandissima disponibilità di radiazione solare.

Si tratta di una tecnologia decisamente affascinante, ma ancora poco utilizzata e poco conosciuta da installatori, progettisti e utenti.

Il modo migliore per utilizzare il solar cooling è in impianti solari termici medi o grandi combinati, cioè utilizzabili sia per il caldo che per il freddo, in questo modo si abbattono i tempi di ammortamento del sistema.



Desideri ricevere maggiori informazioni sul solare termico?

Hai un’azienda che si occupa di solare termico e desideri trovare più clienti? Clicca qui

I pannelli solari sono conosciuti soprattutto per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Le applicazioni della tecnologia del solare termico però sono molte di più. Tra queste c'è anche il solar cooling, anche detto raffrescamento solare. Si tratta di un sistema parecchio innovativo che permette la possibilità…

Valutazione dell'articolo

Utilità - 72%
Pertinenza - 71%
Chiarezza - 72%

72%

Buono

Un buon articolo sulle applicazioni del solare termico

Valutazione utente: 4.55 ( 1 votes)
Richiedi fino a 5 preventivi gratuiti

Categorie: Tutto sui pannelli solari

Lascia una risposta

Your email address will not be published.